Foto del diario

La scala in stile Belle Epoque del Casino di Madrid.

#artpostispirazioni

"Non potevano partecipare stranieri". Il Tar del Lazio boccia le nomine di Franceschini per i musei

La notizia del giorno è che il Tar ha bocciato alcuni dei nuovi direttori dei musei, nominati 2 anni fa.
Pare che il bando lo abbiano fatto letteralmente con i piedi e che alcuni colloqui siano stati fatti, udite udite, a porte chiuse.
E ovviamente scaricano la colpa su chi applica le regole!
Cosa ne pensate?

http://www.repubblica.it/cronaca/2017/05/25/news/_non_potevano_partecipare_stranieri_il_tar_lazio_boccia_nomine_franceschini_per_i_musei-166340039/

Foto del diario

John William Godward, A Congenial Task.

La pittura di Godward è romantica e dalle espressioni dei volti che rappresenta sembra di percepire gli stati d'animo.
Il soggetto è sempre lo stesso modello di ragazza. Non si sa chi sia. forse la modella italiana di cui si era innamorato.
Questo è un aspetto legato alla sua vita privata di cui si conosce pochissimo perché sono scarsi i documenti pervenuti.

#artpostGodward

Foto del diario

Rembrandt Peale, Ritratto di William Henry Harrison (dettaglio). c. 1813.

🇬🇧 Rembrandt Peale, William Henry Harrison (detail). c. 1813

#artpostdettagli

Lione, dove i fratelli Lumière hanno inventato il cinema

In questi giorni a Cannes si svolge il Festival del Cinema e voi lo sapete che io ho un debole per la settima arte.
Oggi nel blog vi racconto dove si trova il Museo dei fratelli Lumière, senza i quali il cinema non sarebbe mai diventato quello che è ;-)
Nel blog c'è anche un video realizzato nel 2015 per festeggiare il 120 la prima proiezione pubblica.

🇬🇧 Are you a cinema lover? Well, then you must visit the city of Lyons, because here the seventh art was born, thanks to the Lumière brothers, who at the end of the 19th century invented the cinèmatographe and released the first movie in history.
---> http://www.theartpostblog.com/en/where-the-cinema-of-the-lumiere-brothers-was-born/

Foto del diario

John William Godward, Youth and Time, 1901.

Vogliamo incasellare Godward in un posto preciso della storia dell'arte?
Godward viene spesso considerato vicino ai Preraffaelliti.
I suoi soggetti in realtà sono solo legati al periodo classico, mentre i Preraffaelliti sono prevalentemente legati alle leggende del ciclo arturiano.
Quindi Godward appartiene alla tendenza del Neoclassicismo vittoriano, che attraverso l'omaggio all'antichità faceva riprodurre immagini di un mondo idealizzato e romanticizzato.
Però a me le catgorie non sono mai piaciute e continuo a consierarlo delicato e me lo immagino con un animo sensibili e fragile, un po' triste e melanconico come le espressioni del volto dei suoi ritratti.

#artpostGodward

Foto del diario

La scala regia di palazzo Farnese, Caprarola.
Da @placesandmoments

#artpostispirazioni

Foto del diario

John William Godward, The Tambourine Girl, 1906.

Nei dipinti di Godward compaiono belle donne che sono dichiaratamente in posa.
C'è molta costruzione nelle sue composizioni, la vita vera e la quotidianità non interessano a Godward.
Negli stessi anni in cui realizzava queste opere l'Impressionismo era già arrivato e praticamente terminato.
Van Gogh era morto nel 1890 e nel 1904 (l'anno dell'opera dell'immagine) Picasso si stabilisce definitivamente a Parigi.
Le opere di Godward hanno ancora un pubblico, ma l'arte sta già prendendo una direzione diversa e lui non era uno sperimentatore.
Era bravo, perfetto e diligente.

#artpostGodward

Foto del diario

Sir Francis Bernard Dicksee, Mrs Ernst Guiness (dettaglio).

🇬🇧 Mrs Ernst Guiness (detail) - Sir Francis Bernard Dicksee (1853-1928)

#artpostdettagli

Foto del diario

Lo sapete vero che mi trovate anche su Instagram?
Cercatemi come @artpostblog e vi racconto un po' di me e soprattutto di come vedo il mondo 😉
Questo è il post di oggi pomeriggio.
*
Venice reflections
*
*
*
*
*
*
#huffpostitgram #livefolk #italia #ig_italia #yallersvenezia #storytelling #igitaly #igersvenezia #italy_vacations #italian_places
#inspiremyinstragram #momentslikethese #ig_italia_maggio #thehappynow #myeverydaymagic #aquietstyle #seekmoments #italy_vacations #italian_trips #italy365 #transfer_visions #volgoitalia #whatitalyis #beautifuldestinations #discoveritaly #ig_venezia #ig_veneto #veniceitaly #italiainunoscatto #visitveneto #huntgram

Pinacoteca di Brera: dove si trova, cosa vedere, dove trovare i biglietti e quando è gratuita.

Pinacoteca di Brera: cosa vedere, dove acquistare i biglietti e quando è gratuita.
Tutto nel blog ---> http://www.theartpostblog.com/pinacoteca-di-brera-cosa-vedere-e-come-arrivare/#more-19798

🇬🇧 The Brera Art Gallery: the works you can’t miss, tickets and how to reach. On the blog ---> http://www.theartpostblog.com/en/the-brera-art-gallery-works-you-cant-miss/

Foto del diario

John William Godward, In the Days of Sappho, 1904

Artisticamente Godward era seguace delle teorie di Frederic Leighton. Ma il suo stile era più vicino ad Alma-Tadema, con cui condivideva una forte passione per l'architettura classica, e soprattutto per le strutture marmoree.
Alma-Tadema era pittore ma anche archeologo e si recava personalmente sui siti storici e collezionava reperti, utilizzati poi nei suoi dipinti.
Anche Godward studiava minuziosamente l'architettura e l'abbigliamento classico per fornire alle proprie opere il marchio dell'autenticità. Inoltre, nei suoi quadri egli riproduceva scrupolosamente altri particolari, quali pelli d'animali.

#artpostGodward

Foto del diario

Vetrata della Cattedrale di San Vito a Praga (Alfons Mucha)

#artpostispirazioni

Foto del diario

John William Godward, Idleness, 1900.

I titoli delle opere di Godward indicano la fonte della sua ispirazione: la civiltà classica e in particolare quella dell'antica Roma.
Il suo pubblico era formato da cultori dell'arte classica, erano i collezionisti di Leighton e di Alma-Tadema, quindi il suo stile così affine a queste due superstar dell'epoca lo metteva in condizioni di essere considerato il loro erede.
La sua cura per i dettagli era una componente essenziale del suo lavoro e ne davano il vero valore agli occhi di un pubblico che pretendeva la perfezione.

#artpostGodward

Foto del diario

Bartolomeo Veneto, noto anche come Bartolomeo Veneziano, Ritratto di donna (dettaglio).

🇬🇧 "Portrait of a Lady" (detail), by Bartolomeo Veneto o Bartolomeo Veneziano.

#artpostdettagli

Biennale di Venezia 2017: non mi è piaciuta ma vi consiglio di vederla

La mia visita alla Biennale Arte 2017 e la prima stroncatura che pubblico!
Nel blog vi spiego perché la Biennale non mi è piaciuta e perché dovete andarla a vedere.

🇬🇧 Venice Biennale 2017: why i didn’t like it and why you must visit it.
On the blog ---> http://www.theartpostblog.com/en/venice-biennale-2017-why-i-didnt-like-it-and-why-you-must-visit-it/

Foto del diario

John William Godward, "The Signal", 1899.

Quando John William Godward si trasferì a Roma, nel 1912, aveva 25 anni e lasciò la sua famiglia rompendo definitivamente con loro.
Non avevano mai approvato la sua scelta di diventare artista e tanto meno avevano approvato quell'amore per una modella italiana.
Non ebbe più rapporti con la sua famiglia.

#artpostGodward

Foto del diario

Duomo di Siena, La cupola della cappella della Madonna del Voto.

#artpostispirazioni

Foto del diario

John William Godward, Idillio d'estate (1902).

🇬🇧 John William Godward, Summer Idleness: DayDreams (1909).

John William Godward iniziò ad esporre alla Royal Academy nel 1887 e nel 1912 si trasferì in Italia.
Visse a Roma per ben sette anni e non venne tanto per studiare l'arte classica, ma perché si era innamorato di una sua modella italiana.
Gli anni italiani gli permisero di studiare l'arte e la scultura greca e romana e intrattenne rapporti con i principali artisti del tempo, che risiedevano a Roma.

#artpostGodward

Foto del diario

Martin van Meytens, Ritratto dell'Imperatrice Maria Teresa d'Austria (dettaglio).

🇬🇧 Portrait of Empress Maria Theresa (detail) by Martin van Meytens, first half of 18th century.

#artpostdettagli

Foto del diario

I miei capelli sono ammosciati, la mia casa è ormai tappezzata da cartelle stampa, volantini, presentazioni di progetti e chi più ne ha più ne metta.
Nuovi progetti sono in arrivo e sempre a Venezia 😊
Tra pochi giorni vi racconto tutto, promesso.
Buon lunedì a voi.
*
*
*
*
*
#aquietstyle #mylife #beinspired #our_everyday_moments #littlethings #liveauthentic
#inspiremyinstragram #momentsofmine #momentslikethese #livefolk #livethelittlethings #thatsdarling #littlestoriesofmylife #ig_italia_maggio #thehappynow #storytelling #holdthemoments #myeverydaymagic #liveunscripted #asecondofwhimsey #bookstagram #bookworm #bookaddict

Giuseppe Pellizza da Volpedo: biografia e opere

Giuseppe Pellizza da Volpedo nacque a Volpedo (in provincia di Alessandria) nel 1868.
Nel 1901 conclude il Quarto Stato, il suo capolavoro, ma che non ottiene il riconoscimento sperato.
Nel blog la storia in breve dell'artista ---> http://www.theartpostblog.com/giuseppe-pellizza-da-volpedo/#more-19724

🇬🇧 Giuseppe Pelizza da Volpedo was born in Volpedo (in the province of Alessandria) in 1868 into a family of small landowners.
In 1901 Giuseppe Pelizza da Volpedo finished his masterpiece, the painting which he worked on several years, to which he dedicated a lot of study and a great deal of effort, "Il Quarto Stato" (The Fourth Estate).
---> http://www.theartpostblog.com/en/giuseppe-pellizza-da-volpedo/

Foto del diario

John William Godward, Dolce far niente (1902).

🇬🇧 John William Godward, When the heart is young (1902).

John William Godward nasce a Wimbledon nel 1861,
La sua attività si inserisce nella fase finale del periodo neoclassico.
Era allievo, anzi il pupillo di sir Lawrence Alma-Tadema e fu molto popolare durante la sua vita anche se ad un certo punto la sua carriera subisce un vero e propio arresto.
Era bravissimo ma era nato nel momento sbagliato!
Ad un certo punto i gusti cambiano e la sua pittura viene percepita come vecchia e datata.
Godward muore nel 1922, quando ormai erano arrivate le avanguardie.
Pensate solo al fatto che in quegli anni Parigi era popolata da artisti come Picasso, Matisse, Braque e tutti i più importanti artisti del '900.

#artpostGodward

Foto del diario

Il sopra e il sotto della Fontana Di Trevi-Roma.
Foto di @manuelo_bo

#artpostispirazioni

Arte contemporanea: utile, assurda, necessaria oppure è solo business?

Pensate che l'arte contemporanea sia difficile da capire e che voglia solo scioccare il pubblico?
E voi cosa pensate sia l'arte contemporanea e cosa invece per voi arte non è?

Nel blog vi propongo un approfondimento sull'arte che parte da un libro e ha portato alle riflessioni che Alice Traforti Narrazioni per l'arte contemporanea ha messo nero su bianco.
Attendo di conoscere anche le vostre opinioni ;-)

#artpostattaccoallarte

Foto del diario

Io adoro i bookshop dei musei, soprattutto quelli dove non ci sono solo libri ma anche tazzine, piattini, ombrelli, collane e orecchini, quadernini.
Insomma tutti i gadgets che possono ricordarmi un museo oppure un artista.
Questa tazzina, ad esempio, è adorabile.
Ci berrei il caffè ogni giorno!

#artpostispirazioni

Foto del diario

Frederic Leighton, La luna di miele del pittore, 1864 - Museum of Fine Arts, Boston

🇬🇧 Frederic Leighton, The Painter's Honeymoon, 1864 - Museum of Fine Arts, Boston.

Questa è la composizione meno classica tra le opere di Leighton.
Non c'è mitologia, non c'è un richiamo all'arte antica oppure rinascimentale, non ci sono nudi.
Ecco, i nudi erano un problema effettivamente, perché molti dei suoi quadri dovevano essere rimossi dalle fiere inglesi a cui partecipava. Erano troppo provocanti.
E anche nell'era dei social, alcuni bellissimi dipinti se vengono pubblicati per intero subiscono la censura di Facebook!

L'uomo del ritratto era uno dei modelli maschili preferiti da Leighton.
Ho tentato più volte di isolare il dettaglio delle mani, ma non ho ancora trovato un'immagine ad alta risoluzione che mi permetta di conservarne la leggibilità.
In generale, in questo dipinto sembra proprio che Leighton abbia subito l'influenza dei pittori veneziani del XVI secolo come Giorgione e Tiziano.

#artpostleighton

Foto del diario

Auguste Toulmouche, Vicino al fuoco (1878) - detail.

🇬🇧 Auguste Toulmouche, Near the fire (1878) - detail.

#artpostdettagli

I primi 50 anni dei Componibili di Kartell. Un simbolo del design italiano.

I Componibili di Kartell festeggiano i loro primi 50 anni e non posso fare a meno di raccontare questa storia tutta italiana e che ha il fascino delle grandi rivoluzioni.
Una storia nata nel 1949 e che vi racconto nel blog :-)
---> http://www.theartpostblog.com/kartell-festeggia-i-componibili/#more-19960

🇬🇧 Kartell celebrates the 50th anniversary of the Componibili (modular pieces), and I can’t help telling you an all-Italian story which has the charm of the greatest revolutions.
A story begun in 1949.
You can read it on the blog ---> http://www.theartpostblog.com/en/kartell-the-50th-anniversay-of-the-componibili/

Kartell - #KartelleHeritage #ComponibiliTurns50

Foto dal post di ART post Blog

La scorsa settimana John William Godward ha perso per un soffio. Lo ripropongo anche in questo sondaggio e vediamo che succede.
Di cosa volete che discutiamo e ammiriamo la settimana prossima?
JOHN WILLIAM GODWARD oppure CARAVAGGIO ?

Votate lasciando un commento ;-)

Nelle immagini: John William Godward "Nerissa" (1906) /// Caravaggio "I bari" (1595)

Foto del diario

Kastellorizo, Grecia.
Dove senti profumo di mare e di storia.

#artpostispirazioni

Foto del diario

Frederic Leighton, Il Giardino delle Esperidi, (1892) - Lady Lever Art Gallery

🇬🇧 Frederic Leighton, The Garden of the Hesperides, (1892) - Lady Lever Art Gallery

Se vi piace questo dipinto di Leighton e in generale amate l'arte del XVIII e XIX secolo ( per lo più di artisti appartenenti alla corrente dei preraffaeliti) dovete andare alla Lady Lever Art Gallery.
Si trova vicino a Liverpool, in un villaggio chiamato Port Sunlight.
Fondato dall'imprenditore William Lever in onore della moglie, è fondamentalmente la collezione di questo ricco inglese che nel 1922 mise le sue opere a disposizione di tutti.
Si tratta della collezione più importante della pittura e scultura inglesi del XIX secolo.
La maggior parte delle opere fa parte della donazione originale, ma la collezione ha continuato ad espandersi.
La galleria è ora parte del National Museums Liverpool e ha subito un grande restauro durato qualche anno, ma che nel 2016 ha permesso la riapertura della maggior parted delle sale.

#artpostleighton

Foto del diario

Julius Kronberg, Ritratto di Irma von Geijer, nata von Hallwyl (1895) - dettaglio.

🇬🇧 Julius Kronberg, Portrait of Irma von Geijer, nee von Hallwyl (1895) - detail.

#artpostdettagli

Dal 19 ottobre arriva Monet a Roma - 5 cose da sapere sul padre dell’Impressionismo

MOSTRE IN ARRIVO: c'è ancora tutta l'estate davanti, ma inizia già il tam tam sulle mostre d'autunno.
Dal 19 ottobre 2017 arriva Monet al Complesso del Vittoriano, Roma.
Nell'attesa potete leggere le 5 cose da sapere su Claude Monet, il padre dell’Impressionismo ---> http://www.theartpostblog.com/cose-da-sapere-claude-monet/

🇬🇧 On the blog 5 things to know about Claude Monet ---> http://www.theartpostblog.com/en/things-to-know-about-claude-monet/

Arthemisia

Foto del diario

Frederic Leighton, Atleta che lotta con un pitone 1877 - Tate

🇬🇧 Frederic Leighton, an Athlete Wrestling with a Python, 1877 - Tate Britain

Leighton oltre che pittore fu anche scultore e la sua opera più importante è certamente "Atleta che lotta con un pitone", realizzata con l'assistenza di Thomas Brock.
Si tratta di una scultura in bronzo che è nota in diverse versioni e repliche (in bronzo, in marmo, in gesso). Anche la La Galleria Nazionale di Roma ne conserva una copia.
La prima in assoluto è la scultura bronzea presentata alla Royal Academy nel 1877.
Leighton stesso dichiarò che l'idea dell'Atleta gli venne durante la realizzazione di un'altra opera (Daphnephoria).
In quell'occasione decise di indagare il tema del nudo maschile in tensione eroica e all'antica, che già aveva dipinto.
L'ispirazione è sempre l'arte classica e Rinascimentale, Michelangelo in particolare è sempre alla base dell'immaginario poetico di Leighton.
Non bisogna dimenticare che il suo soggiorno a Firenze fu determinante per il suo stile.
Permettetemi un parallelo però, perché proprio in queste settimane si tiene la grandiosa mostra di Damien Hisrt a Venezia. Artista inglese, probabilmente il più famoso artista britannico vivente e che propone una mostra di sculture.
Tra le sculture che ho visto io ho trovato molte analogie con questa di Leighton.
Della mostra di Damien Hirst ho scritto e pubblicato le immagini nel blog.
Cosa ne pensate?
---> http://www.theartpostblog.com/damien-hirst-a-venezia/

#artpostleighton

Foto del diario

Un museo dove ora mi mettere volentieri comoda comoda su quel divanetto a riposare :-)
La National Gallery di Londra.

#artpostispirazioni

Foto del diario

Frederic Leighton , Dedalo ed Icaro (1869).

🇬🇧 Frederic Leighton , Icarus and Daedalus (1869).

Tra tutte le rappresentazioni del mito di Dedalo e Icaro questa di Leighton è la mia preferita.
C'è il desiderio di rischiare, l'incoscienza, la voglia di superare i propri limiti, la speranza di un futuro migliore.
La storia è nota ma la ricordo brevemente.
Per scappare dal labirinto, dove erano rinchiusi, Dedalo costruì delle ali per Icaro.
Il padre attaccò le piume con la cera, ma Icaro una volta preso il volo si avvicinò troppo al sole che sciolse la cera facendolo precipitare.

#artpostleighton

Foto del diario

Jan Frederik Pieter Portielje, Lettera d'amore (dettaglio).

🇬🇧 Jan Frederik Pieter Portielje, The Love Letter (detail).

#artpostdettagli

Le città più belle del mondo: 5 città di pittori famosi da vedere

State già pensando alle vacanze estive?
Dove vi piacerebbe andare?
Se avete bisogno di ispirazioni leggete la mia lista delle 5 città da vedere, ciascuna conserva luoghi e memorie d'artisti :-)

🇬🇧 Have you ever chosen a destination to visit a city in search of works painted by only one artist?
I made a list of 5 birth palaces of famous painters to see in the world, a journey to discover who really made history of art.
---> http://www.theartpostblog.com/en/5-birth-places-of-important-painters-to-see/

Foto del diario

Frederic Leighton , Il Pescatore e la sirena (1856–1858) - dettaglio. Bristol Museum & Art Gallery

🇬🇧 Frederic Leighton , The Fisherman and the Syren (1856–1858) - detail. Bristol City Museum and Art Gallery.

Le Sirene hanno affascinato molti artisti, ma soprattutto quelli inglesi e Leighton fu tra questi.
C'è sicuramente un interesse per il mito ma anche per il significato simbolico: la Sirena è la donna che ammalia e spaventa allo stesso tempo.
La capacità della Sirena di incantare gli uomini è una potenza quasi distruttiva e da cui è difficile svincolarsi, a meno che sia lei a lasciare andare la presa.

#artpostleighton

Foto del diario

Palazzo San Giuliano, Piazza Università, Catania.

#artpostispirazioni

Foto del diario

Frederic Leighton, Crenaia, la ninfa del fiume Dargle, 1880.

🇬🇧 Frederic Leighton, Crenaia, the Nymph of the Dargle, 1880.

Come tutti gli artisti dell'epoca Leighton usava delle modelle per realizzare le donne dei suoi dipinti.
La sua preferita era Dorothy Dene, che in questo dipinto è la Ninfa Crenaia.
Era per l'artista la donna dalla bellezza ideale.
Dorothy era un'attrice ma fu modella per molti artisti inglesi.
Il rapporto tra Leighton e Dorothy non è mai stato chiarito, alcuni sostengono fossero amanti, altri dicono che fossero solo amici.
In ogni caso l'artista aiutò la donna e la introdusse nel bel mondo dell'arte e del teatro, ma lei non raggiunse mai un successo travolgente.

#artpostleighton

Foto del diario

Due turisti mi hanno chiesto, di nuovo, se ci sono parcheggi vicino a Piazza San Marco!
Ma santa pazienza, con tutti i travelblogger che ci sono ancora uno arriva a Venezia e pretende di piazzarsi con la macchina davanti alla Basilica di San Marco?

La tentazione di dirgli che c'è un parcheggio proprio in piazza è tanta. Poi però penso che potrebbero provarci davvero ad attraversare ponti e calli in macchina e allora mi viene tenerezza, per Venezia però e non per loro, e gli dico la verità: a Venezia si cammina!
*
*
*
*
*
*
#huffpostitgram #livefolk #italia #ig_italia #yallersvenezia #storytelling #igitaly #igersvenezia #italy_vacations #italian_places
#inspiremyinstragram #momentslikethese #ig_italia_maggio #thehappynow #myeverydaymagic #aquietstyle #seekmoments #italy_vacations #italian_trips #italy365 #transfer_visions #volgoitalia #whatitalyis #beautifuldestinations #discoveritaly #ig_venezia #ig_veneto #veniceitaly #italiainunoscatto #visitveneto #huntgram

Foto del diario

Rogier van der Weyden, Ritratto di una donna con copricapo a balze (dettaglio).

🇬🇧 Rogier van der Weyden, Portrait of a Woman with a Winged Bonnet (detail).

#artpostdettagli

Come spiegare l’arte a tuo figlio e andare al museo felici.

Se anche voi, come me, amate l’arte ma il solo pensiero di visitare un museo con i vostri figli vi terrorizza provate prima a fare in modo che provino il piacere dell’arte.
Io ci ho provato con i libri di Creallenamente e ha funzionato.
Nel blog vi racconto la mia esperienza :-)

http://www.theartpostblog.com/libri-per-bambini-arte-per-crescere-spiegare-arte-a-tuo-figlio/#more-19925

Foto del diario

“Flaming June” è forse l’opera più famosa di Frederic Leighton.
Dipinse l'opera nel 1895, quando l'artista era ormai anziano.
Il dipinto era destinato ad una decorazione più ampia ma, affascinato da ciò che stava realizzando, decise di renderla un opera a sé.

Leighton incontrò a parecchie difficoltà nel rendere naturale la posizione delle braccia e dovette realizzare parecchi schizzi preparatori.
Il dipinto non fu largamente apprezzato dalla critica dell’epoca e dopo essere stato venduto all’asta nel 1960 fu acquistato dal Museo de arte de Ponce di Puerto Rico, dove si trova ancora oggi.
È un dipinto in perfetto stile preraffaelita, dove romanticismo, mitologia e decadentismo si fondono in uno stile impeccabile.
La ragazza dormiente è sovrastata da un ramo di oleandro, albero famoso per i fiori stupendi e per la sua tossicità che può essere mortale.
In questo contesto rievoca il fragile confine che separa il sonno dalla morte.

#artpostleighton

Foto del diario

Strade di Napoli che sono ispirazioni.

#artpostispirazioni

Foto del diario

Sir Frederich Leighton, Madonna di Cimabue portata in processione attraverso le strade di Firenze, 1853 - 1855 (dettaglio). Leighton House Museum

🇬🇧 Sir Frederic Leighton, Cimabue's Celebrated Madonna is carried in Procession through the Streets of Florence'. 1853 - 1855 (detail). Leighton House Museum.

La prima opera che portò Leighton all’attenzione di pubblico e critica fu la "Madonna di Cimabue portata in processione attraverso le strade di Firenze".
Opera che è un omaggio all’Italia sia per la tematica che per l’uso del colore.
Il suo stile è fatto di colori chiari e tutto sembra più luminoso, rispetto alle opere che fino ad allora si erano viste.
Tutta la scena è quasi "iperrealistica" e densa di simboli.
La sua è una pittura elegante e virtuosistica, che cerca la perfezione.

#artpostLeighton

Foto del diario

François Martin-Kavel , A Summer Rose (dettaglio).

#artpostdettagli

spazioelettronica